news

AGGIORNAMENTO Venerdì 24 NOVEMBRE ORE 19:00

Le parole di Andrea Guarducci – AD di Atontel 

Gentile Cliente,
come avrà letto sulla stampa locale e nazionale il disservizio che sta subendo non è in alcun modo riferibile alla nostra Azienda, bensì al contenzioso in essere tra un nostro fornitore e Telecom Italia.
Non sappiamo chi, tra i due, abbia ragione o torto.
Nè ci interessa saperlo.

Atontel, a tutela dei propri clienti, ha immediatamente segnalato la vicenda all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, la quale è immediatamente intervenuta con proprio provvedimento del 15 novembre 2017 

Da allora la situazione è in via di risoluzione, ma come comprenderà essa riguarda numerosi operatori che, come Atontel, si sono incolpevolmente trovati nella medesima problematica.
Su una cosa, però, vogliamo rassicurarLa: Atontel opera da quasi 15 anni sul mercato, è un’impresa solida, fatta di persone competenti e responsabili: ci ha sempre “messo la faccia” e lo farà anche in questo caso.
Non è ora il momento di parlare di indennizzi o risarcimenti, ma desideriamo informarLa che, non appena sarà risolta la problematica tecnica (le procedure stabilite da AGCOM sono in corso), sarà la prima ad affrontare anche questo aspetto, valutando ogni singola posizione dei propri clienti
Ci auguriamo che, fino ad allora, Vorrà continuare a fidarsi di noi”.

Vogliamo inoltre aggiungere che Atontel fa’ parte del gruppo ENEGAN Spa il quale a maggior vantaggio dei clienti che sono anche in fornitura energetica, ha deciso di risarcirli anche lato energia elettrica, offrendo loro 3 mesi di quota energia gratuiti (il primo il sesto e il dodicesimo mese dall’adesione all’iniziativa), ovviamente l’offerta è riservata anche ai clienti Atontel che non sono clienti Enegan, ma lo volessero diventare.

Pensiamo sempre ai bisogni del nostri clienti, anche quando la nostra responsabilità non esiste, ci schieriamo dalla parte vostra “ad ogni costo”. Questa vicenda ci ha provato enormemente nel vivere con voi il dramma di dover giustificare l’ingiustificabile, ma per noi i clienti e il territorio vengono prima degli interessi economici, vi chiediamo solo di avere considerazione obiettiva dell’accaduto e darci la possibilità di rimediare.

Andrea Guarducci

AD

Comments are closed.